ClaudiaPorchietto.it Home

rassegna stampa

Filtra per testata o autore:
PDF
La Stampa. Scritto da Marina Cassi
venerdì 20 settembre 2013

Salva la Sandretto tornano in fabbrica i 138 dipendenti

Ce l’hanno fatta. I lavoratori della Romi-Sandretto, che da diciotto mesi presidiano la loro fabbrica e che hanno inventato ogni tipo di iniziativa per tenere sempre acceso un faro sulla loro lunga, drammatica vicenda malgrado la crisi generale che colpisce il Piemonte, sono riusciti a salvare il lavoro. La Sandretto vivrà: è vero che lo stabilimento di Grugliasco - che rimarrà alla Romi - chiuderà, ma i 138 addetti andranno nella sede di Pont. [...]

Leggi tutto
PDF
La Stampa. Scritto da Beppe Minello
venerdì 20 settembre 2013

Csea, Porchietto: “Nessuno controllava e l’ex vicesindaco non aveva le competenze. Ma le irregolarità erano evidenti”

Claudia Porchietto, assessore Pdl al Lavoro e alla Formazione professionale della Regione, è l’unica ad aver lanciato, inutilmente e per mesi, l’allarme sui conti traballanti di Csea. Per smontare le sue obiezioni le dicevano che non avrebbe potuto comportarsi diversamente visto che la Regione è amministrata dal centrodestra, mentre gli «azionisti» principali di Csea erano Comune e Provincia amministrati dal centrosinistra [...]

Leggi tutto
PDF
La Stampa. Scritto da Marina Cassi
mercoledì 18 settembre 2013

Fiat, accordo sulla cassa per Mirafiori e Grugliasco

Accordo fatto per la cassa integrazione per i 6.417 lavoratori delle Carrozzerie di Mirafiori e della Maserati di Grugliasco: ieri in Regione l’intesa è stata firmata da azienda e Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Associazione Quadri. La Fiom, che ha avuto un incontro separato ha contestato la convocazione disgiunta , giudica la procedura irregolare, forse «illegittima» e non ha firmato. [...]

Leggi tutto
PDF
La Stampa. Scritto da Elena Lisa
mercoledì 18 settembre 2013

Il salone per fare incontrare chi cerca e chi offre un lavoro

In Italia la disoccupazione giovanile oscilla attorno al 40%. Tra le nuove assunzioni appena il 3% è passata dai centri per l’impiego e ciò che manca è lasciato alla singola iniziativa. Eppure, paradosso dei tempi, le aziende raccontano di non riuscire nemmeno a incrociarli i candidati giusti quindi o si accontentano di quelli sbagliati o rinunciano alle assunzioni sacrificando lo sviluppo. [...]

Leggi tutto
PDF
Repubblica. Scritto da Stefano Parola
martedì 17 settembre 2013

Futuro De Tomaso, l’ultima beffa il marchio non è più dell’azienda

A Grugliasco c’è una fabbrica che pare afflitta da una sorta di maledizione. Il suo destino è legato a quello di 900 lavoratori. Si chiama De Tomaso, e dopo mesi e mesi di peripezie imprenditoriali e giudiziarie sta subendo l’ennesima beffa. Perché le ormai flebili speranze di rilanciarla, dando così un futuro alle 900 famiglie che le gravitano attorno, ruotano tutte attorno a uno dei pochi “asset” rimasti all’azienda: il marchio “De Tomaso”. Ebbene, a luglio è venuto fuori un particolare importante: quel marchio oggi non è di proprietà dell’azienda, bensì di un altro imprenditore. Tale Mario Martucci. [...]

Leggi tutto
Repubblica. Scritto da redazione
sabato 14 settembre 2013

Porchietto: un tavolo per aiutare le famiglie. Lesegno, incontro in Regione sul caso della “Riva Acciaio”

«ALL’INIZIO della prossima settimana, probabilmente martedì, convocheremo un tavolo di crisi per costruire insieme con le parti sociali una strategia comune sulla vicenda Riva acciaio». Lo dichiara in una nota Claudia Porchietto, assessore regionale al Lavoro il primo giorno di messa in libertà dei 256 dipendenti dell’azienda di Lesegno, nel Monregalese.  [...]


PDF
La Stampa. Scritto da Aessandro Mondo
sabato 14 settembre 2013

Lavoro e giovani, a Torino parte la sperimentazione

«Dal primo gennaio partirà la “garanzia giovani”, Torino sarà una delle città italiane a sperimentare le politiche attive a favore dei giovani: un salto di qualità, un nuovo modello basato sul contributo del settore pubblico, di quello privato e del mondo del no profit». Senza trascurare i Centri per l’impiego, che anzi vanno salvaguardati e incentivati dove funzionano: «Il Governo si è impegnato molto nel rilanciare le politiche attive. Abbiamo investito negli anni moltissimo sulle politiche passive e oggi a livello nazionale sappiamo che investiamo troppo poco sui Centri per l’impiego, con personale inferiore a quello di altri Paesi». [...]

Leggi tutto
PDF
La Stampa. Scritto da Elena Lisa
mercoledì 11 settembre 2013

La nuova edizione di «IoLavoro» cerca giovani disoccupati

Si riparte. Perché in Italia l’emergenza lavoro ribolle. Allora bisogna riprendere la marcia per scrollarsi di dosso la maglia nera. «Iolavoro», la manifestazione nazionale che si svolge a Torino due volte all’anno, intende dare una mano proprio in questa direzione, perciò riparte. Anche in questa edizione offre chance, spunti, meeting tra imprese e persone, tra chi cerca il candidato adatto e chi ha le carte in regola per esserlo ma non sa come arrivare a prendere contatti. «Iolavoro» riparte per sbloccare quella che, nel nevrotico meccanismo del trovare un posto oggi, si sta rilevando l’ostruzione più dura: l’incontro (in carne ed ossa) tra domanda e offerta [...]

Leggi tutto
PDF
La Stampa. Scritto da Alessandro Mondo
martedì 10 settembre 2013

Maestro e allievo. Il top manager adotta un’azienda

Cavallo che vince, non si cambia. E visto che il bando della Regione sul «progetto mentoring» ha superato le attese, con un centinaio di richieste inevase, l’assessorato al Lavoro rilancia: nuovo bando da ottobre, nuovo finanaziamento, un vincolo in meno. Stante l’interesse mostrato dalle imprese, saranno coinvolte anche quelle medio-grandi. Cos’è il «progetto mentoring?». In estrema sintesi, spiega l’assessore regionale al Lavoro Claudia Porchietto, si tratta di una misura studiata per accompagnare le nuove imprese nella fase più delicata, quella del debutto sul mercato, affiancando a ciascuna di esse imprenditori già affermati nel ruolo di «mentori», cioè di «tutor». Il senso è quello di un «patto generazionale per la competitività» [...]

Leggi tutto
PDF
La Stampa. Scritto da Marina Cassi
martedì 10 settembre 2013

Cassintegrati a quota 35 mila “Per 7.500 rientro a rischio”

Ascorrere i quattordici fogli A3 che contengono tutti i nomi delle imprese che stanno utilizzando in Piemonte la cassa integrazione vengono i brividi: lì sono scritti i destini di migliaia di lavoratori e una intera storia industriale. Che rischia e anche molto. Tra cassa straordinaria e cassa in deroga sono 599 le aziende a essere ferme del tutto o quasi per un totale di 35.817 lavoratori [...]

Leggi tutto

Scarica il PDF

news

martedì 17 ottobre 2017
Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte