ClaudiaPorchietto.it Home

rassegna stampa

Filtra per testata o autore:
La Repubblica. Scritto da Stefano Parola
venerdì 14 settembre 2012

“Su Mirafiori non ci aspettiamo nulla di buono”

Quel comunicato della Fiat non promette nulla di buono per Mirafiori. Ne è convinto il sindacato, sia quello ormai fuori dalla fabbrica che quello che ha detto “sì” al patto con l’ad Sergio Marchionne. Ma lo pensano pure i piccoli imprenditori e le istituzioni. E tutti mandano lo stesso messaggio: serve un incontro con i vertici del Lingotto per fare chiarezza. Nella nota rilasciata dal costruttore d’auto torinese non si fa alcun cenno allo stabilimento di corso Tazzoli. Si ricorda soltanto che Fabbrica Italia non è «un impegno assoluto» e si spiega che «la delicatezza di questo periodo impone a tutti la massima cautela nella programmazione degli investimenti». Insomma, del piano di sviluppo, e quindi del futuro di Mirafiori, si parlerà quando saranno resi noti i risultati del terzo trimestre, dunque il 30 ottobre. [...]


La Repubblica. Scritto da Stefano Parola
venerdì 14 settembre 2012

De Tomaso, non solo Bmw ora spunta un altro acquirente

Ci sono due strade per salvare la De Tomaso, entrambe difficili. La prima porta ai tedeschi di Bmw, che sono in cerca di un’area industriale cui affidare una commessa. La seconda a una multinazionale dell’indotto auto, che da una settimana ha iniziato a esaminare le possibilità d’investimento a Grugliasco. È quanto emerso dal tavolo di ieri al ministero dello Sviluppo economico, cui hanno partecipato le Regioni Piemonte e Toscana e i sindacati. A fare il punto sulle trattative è stata l’assessore piemontese al Lavoro Claudia Porchietto [...]


La Stampa. Scritto da Marina Cassi
venerdì 14 settembre 2012

De Tomaso, confermato l’interesse di due gruppi “Ma nessuna garanzia”

Bmw e un altro gruppo industriale straniero - forse orientale - sarebbero interessati alla De Tomaso. Ma per ora è tutto top secret e per avere qualche certezza in più si dovrà attendere fine ottobre-inizio novembre. Lo ha detto l’assessore regionale al Lavoro Claudia Porchietto al tavolo al ministero dello Sviluppo economico di ieri. Non vuole alimentare speranze, ma assicura - come il collega Simoncini della Toscana - che «le istituzioni stanno facendo tutto il possibile per sostenere chi vorrà investire». E aggiunge: «Per non alimentare false speranze voglio però chiarire che non abbiamo ancora soluzioni occupazionali in tasca e ci stiamo muovendo con estrema cautela per non commettere gli errori avvenuti in passato». [...]


La Stampa. Scritto da Marina Cassi
mercoledì 12 settembre 2012

L’assessore: l’Ibm ci ha rassicurato

I vertici di Ibm hanno incontrato l’assessore Porchietto che si è detta «rassicurata». Dice: «Hanno ribadito la congenialità e centralità di Torino nel loro progetto aziendale». Aggiunge: «Nonostante abbia prospettato all’azienda tutta una serie di misure e strumenti che la Regione poteva mettere a disposizione non ho registrato da parte di Ibm la volontà di rivedere le proprie decisioni se non attraverso una riduzione del numero dei lavoratori coinvolti nel trasferimento. Però Torino può essere un centro di eccellenza per la ricerca». [...]


La Stampa. Scritto da Marina Cassi
martedì 11 settembre 2012

Lavoratori in cassa i soldi stanno finendo

La scadenza. Casse integrazioni che scadono, norme che cambiano, finanziamenti che non ci sono. Entro l’anno scadrà la cassa straordinaria in 158 aziende per un totale di 9572 lavoratori. E le nuove nome sulla cassa (decreto di agosto) rischiano di lasciare molti lavoratori senza paracadute.

Le risorse. Se sono a rischio i lavoratori già in cassa straordinaria, tornano a salire le richieste di cassa ordinaria: da 8 milioni di ore tra gennaio e luglio 2011, agli attuali 16 milioni. Ma le nuove norme rischiano di lasciare molti lavoratori senza paracadute. Servirebbe la cassa in deroga ma non ci sono risorse.

Cento milioni. È la cifra che la Regione ha chiesto al ministro Fornero per le richieste di cassa in deroga. Le domande arrivate entro agosto comportano un preventivo di spesa di 240 milioni. Ne sono state autorizzate per 170 milioni. [...]


Il Giornale del Piemonte. Scritto da redazione
lunedì 10 settembre 2012

Porchietto: "Lavoro e imprese: il governo agisca ora"

Il ritorno dalla pausa estiva segna anche il tempo di bilanci sul mercato del lavoro, sull’andamento dell’occupazione, su quante imprese e attività hanno resistito alla crisi. Il quadro che abbiamo lasciato ad agosto non è dei migliori. Nel I trimestre in Piemonte si è registrato un sensibile aumento delle persone in cerca di occupazione (+25mila unità), arrivando a 184mila in totale esattamente il doppio del periodo pre-crisi. Un giovane su quattro è disoccupato e si è ampliato il divario di genere, cioè tra disoccupazione maschile e femminile: +3%. Numeri drammatici [...]


CronacaQui. Scritto da Claudio Martinelli
venerdì 7 settembre 2012

Aziende a rischio per i lavori

Venaria - I lavori al ponte di via Cavallo potrebbero dare il colpo di grazia al commercio e alle imprese presenti sul territorio di Venaria e dei paesi limitrofi. [...]


PDF
Libero. Scritto da Claudia Porchietto
venerdì 7 settembre 2012

Passera spieghi quanti soldi vuole metterci

Non può esistere un patto sulla produttività a costo zero. È questa l’unica replica alle recenti dichiarazioni del ministro Corrado Passera sulla sua proposta per il rilancio dell’Italia che mi sento di affidare ai lettori di Libero. Lo dico perché per l’ennesima annoto le solite elucubrazioni, luoghi comuni, voli pindarici ma nella sostanza non rintraccio l’unica cosa che conta per invertire lo stato di asfissia che ammorba l’Italia: il numero di “quattrini” che il Governo metterà sul piatto per colmare quel gap di 10 punti che azzoppa il Belpaese nel confronto con i suoi più diretti competitor. [...]

Leggi tutto
La Stampa. Scritto da Gianni Giacomino
venerdì 7 settembre 2012

“La manutenzione del ponte Cavallo mette in ginocchio le imprese”

Rischia di dare il colpo di grazia alle aziende di Venaria il cantiere per la manutenzione straordinaria del ponte Cavallo, che unisce corso Garibaldi alla direttissima per le Valli di Lanzo. La denuncia arriva dalla Cna Torino, preoccupata per le sorti di quasi 200 aziende artigiane, commerciali e industriali, situate in prossimità del ponte e lungo l’asse di via Mensa. [...]


La Repubblica. Scritto da Diego Longhin
venerdì 7 settembre 2012

La crisi apre un nuovo fronte già 36 mila addetti in cassa

Pacchi e pacchi di lettere arrivate ad agosto. Un’impennata. Missive che continuano a piovere negli uffici dei sindacati con richieste di cassa integrazione in deroga. La crisi si allarga, dopo l’industria e il grande commercio, ora tocca ai piccoli negozi e agli studi professionali, da quelli notarili ai medici. Impiegati, assistenti e commesse che vengono lasciati a casa. E l’assessore al Lavoro della Regione, Claudia Porchietto, proprio ieri ha scritto al ministro al Welfare, Elsa Fornero, per sollecitare l’arrivo dei  fondi che servono a coprire la cassa concessa. «Al momento servono 100 milioni di euro», sottolinea l’assessore. [...]


Scarica il PDF

news

martedì 17 ottobre 2017
Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte