ClaudiaPorchietto.it Home

rassegna stampa

Filtra per testata o autore:
PDF
CronacaQui. Scritto da Andrea Gatta
venerdì 29 marzo 2013

La cassa cresce del 25%. Le imprese si arrendono aperti 128 tavoli di crisi

De Tomaso, Romi Sandretto, Beltrame, sono soltanto la punta dell'iceberg di un sistema produttivo che si sta sfaldando anno dopo anno. Negli uffici della Regione Piemonte hanno contato 128 tavoli di crisi dal 1° gennaio ad oggi, fra cassa integrazione straordinaria, cassa in deroga e procedure di mobilità [...]

Leggi tutto
PDF
Repubblica. Scritto da Stefano Parola
venerdì 29 marzo 2013

L’allarme della Porchietto: se il governo non rimedia, 28mila a rischio

Mentre a Roma si discute se e come formare il nuovo governo, sulla scrivania dell’assessore al Lavoro del Piemonte, Claudia Porchietto continuano ad accumularsi dati negativi. L’ultimo report parla di quasi 5 mila domande presentate da altrettante aziende per ottenere la cassa integrazione in deroga dall’inizio dell’anno a domenica scorsa. È l’ultimo ammortizzatore che è possibile sfruttare prima della mobilità o del licenziamento dei lavoratori. E le richieste riguardano un totale di 28 mila addetti. Persone che hanno buone possibilità di perdere il posto, ma non solo: corrono anche il rischio di non ricevere il sussidio garantito ogni mese dalla stessa “cig” in deroga [...]

Leggi tutto
PDF
Repubblica. Scritto da Stefano Parola
venerdì 29 marzo 2013

“Mille licenziamenti alla De Tomaso”. L’annuncio del curatore fallimentare: le lettere partiranno a luglio

I lavoratori della De Tomaso hanno una data segnata in rosso sul calendario: il 4 luglio. È il giorno in cui scade la loro cassa integrazione. Quel giorno, se non ci saranno interventi estremi, il curatore fallimentare che oggi ha in mano l’azienda invierà le lettere di licenziamento. E loro diventeranno disoccupati a tutti gli effetti. Accadrà ai 900 dipendenti che avrebbero dovuto prestare servizio a Grugliasco, così come ai 140 dello stabilimento di Livorno [...]

Leggi tutto
PDF
La Stampa. Scritto da Giampiero Maggio
mercoledì 27 marzo 2013

Dopo l’incendio Scarmagno rinascerà dalle sue ceneri

Ripartirà dalle ceneri dell’incendio il polo industriale ex Olivetti di Scarmagno. C’è il via libera delle aziende danneggiate dal rogo di otto giorni fa (CellTel, Innovis, Wirelab e Comdata) e ci sarà il sostegno, anche finanziario, delle istituzioni per ricostruire in tempi rapidi. L’obiettivo, ora, sarà accedere a fondi straordinari attraverso le casse della Regione Piemonte e dello Stato sfruttando gli aiuti per eventi calamitosi. Resta da capire se queste è una formula che si può applicare anche in caso di incendio colposo [...]

Leggi tutto
PDF
La Stampa. Scritto da Paola Guabello
martedì 26 marzo 2013

Il tessile si riscopre vulnerabile dopo la morte in fabbrica

E' una tragedia, quella di Mariaelena, che lascia sgomenti per l’atroce dinamica dell’incidente e per il senso di angoscia nei confronti dei suoi figli e della famiglia». Anche la Regione Piemonte, dal presidente Roberto Cota a Claudia Porchietto e Giovanna
Quaglia
, rispettivamente assessori al Lavoro e alle Pari Opportunità, ha espresso il suo cordoglio per lamorte della giovane operaia [...]

Leggi tutto
PDF
Repubblica. Scritto da Erica De Blasi
martedì 26 marzo 2013

La macchina tessile la trascina per la maglia operaia muore in fabbrica col collo spezzato

Un collega ha sentito le sue urla, ma non ha fatto in tempo a salvarla. Maria Elena Toppa, operaia di 39 anni, era al lavoro in un’azienda tessile di Cerreto Castello, in provincia di Biella, quando ieri mattina è stata uccisa da una macchina. La donna stava lavorando con un orditoio quando, all’improvviso, negli ingranaggi è finito un lembo del suo maglione [...]

Leggi tutto
PDF
ItaliaOggi7. Scritto da Simona D'Alessio
lunedì 25 marzo 2013

Nel desolato panorama regionale si salva solo il Piemonte

Nel (variegato) panorama delle regioni della penisola, da Nord a Sud, il terreno su cui si muove l'apprendistato di primo livello è accidentato. In un decennio di quasi completo stallo [...]

Leggi tutto
PDF
Repubblica. Scritto da redazione
sabato 23 marzo 2013

Incendio ex Olivetti a Scarmagno l’Inps anticipa la cassa integrazione

"Ho parlato con la direzione regionale dell'Inps ed in via del tutto eccezionale per la straordinarietà dell'evento è pronta ad anticipare la cassa integrazione ai lavoratori». Lo ha annunciato Claudia Porchietto, a Scarmagno [...]

Leggi tutto
PDF
La Stampa. Scritto da Giampiero Maggio
sabato 23 marzo 2013

"Scarmagno non morirà". Via libera alla cassa per 250

Doveva essere il giorno delle risposte delle istituzioni. E ieri, a quattro giorni dal rogo che ha distrutto parte del comprensorio Ex Olivetti di Scarmagno, sono stati messi i primi punti fermi [...]

Leggi tutto
PDF
CronacaQui. Scritto da Andrea Gatta
venerdì 22 marzo 2013

Dopo il rimpasto esplode il caso Porchietto

A caldo, pare, ha anche pensato di mollare tutto e tornare all'attività di imprenditrice, anche se per adesso il malcontento non è sfociato in nessun atto pratico. Di vero c'è che Claudia Porchietto, assessore al Lavoro e uno degli esponenti più stimati della Giunta Cota, non ha preso bene le scelte che hanno portato al rimpasto della squadra regionale [...]

Leggi tutto

Scarica il PDF

news

Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte