Claudia Porchietto

La Regione proroga fino a marzo la moratoria dei pagamenti per le imprese

11.02.2013 Print

Difficoltà rispetto alle scadenze di rimborso dei prestiti bancari già contratti e nell’accesso a nuove forme di finanziamento. Su questo tema è intervenuta la Regione Piemonte durante l'ultima Giunta regionale.

Per far fronte  a questa nuova fase recessiva il 28 febbraio 2012 è stato firmato, dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dal Ministero dello Sviluppo Economico, dall’ABI e dalle associazioni imprenditoriali, l’accodo per “Nuove misure per il credito alle PMI” (di seguito ”Accordo”); l’obiettivo dell’Accordo è quello di  “assicurare la disponibilità di adeguate risorse finanziarie per le imprese che pur registrando tensioni presentano comunque prospettive economiche positive”. Di qui l’azione per “creare le condizioni per il superamento delle attuali situazioni di criticità ed una maggiore facilità nel traghettare le imprese verso un’auspicata inversione del ciclo economico”.

L’Accordo è fondato su tre tipologie di interventi finanziari :

“Operazioni di sospensione dei finanziamenti
"Operazioni di allungamento dei finanziamenti
"Operazioni volte a promuovere la ripresa e lo sviluppo delle attività”
 
Le imprese beneficiarie delle operazione suddette sono le piccole e medie imprese (PMI) operanti in Italia appartenenti a tutti i settori.

Possono essere ammesse alla sospensione le rate dei mutui e delle operazioni di leasing finanziario che risultino in essere alla data del succitato Accordo e che non abbiano già usufruito della sospensione prevista dall’Avviso comune del 3 agosto 2009 o dall’Accordo stesso.

Nel 2012 la Regione Piemonte ha aderito all’Accordo predisponendo apposita deliberazione con l’indicazione degli incentivi soggetti a moratoria dei pagamenti stabilendo come termine ultimo il 31.12.2012.

Nel mese di gennaio è stata prevista una proroga fino al 31.03.2013 quindi è stata predisposta una deliberazione di proroga dell’adesione della Regione Piemonte alla moratoria dei pagamenti da parte delle imprese agevolate con incentivi regionali.

Allego alla presente l’elenco degli incentivi interessati, quelli evidenziati in rosso sono gli incentivi che interessano l’Assessore Porchietto.