Claudia Porchietto

L'agroalimentare in Piemonte vale 11,6 miliardi di euro e 38mila addetti

29.10.2012 Print

Piemonte ambasciatore del made in Italy nell'enogastronomia. Nel 2011 il volume d'affari del "food" è stato di 11,6 miliardi (il 9,1% del fatturato del made in Italy alimentare) e l'export ha superato i 4 miliardi. Qui si coniugano tradizione e innovazione, grandi imprese multinazionali e piccoli artigiani. Un settore dove il Piemonte funge ancora da "laboratorio", nel quale si contano sempre più casi di piccole aziende che crescono di dimensione cercando di conservare la matrice artigianale della produzione.

In Piemonte, secondo Federalimentare, sono attive più di 4mila imprese alimentari che incidono per il 7,3% sul totale delle aziende italiane del comparto e occupano oltre 38mila addetti. Il che significa che le imprese alimentari piemontesi vantano una maggiore intensità di manodopera e presentano dimensioni maggiori rispetto al resto del paese.