Claudia Porchietto

Per il Piemonte buone notizie dall'export

06.08.2012 Print

L'export piemontese cresce più della media nazionale. Aumentano del 20% le vendite in Russia e Brasile, positivi anche i flussi commerciali verso Hong Kong e Messico. Lo rileva il Rapporto Ice 2011-2012 'L'Italia nell'economia internazionale.

Con un tasso di crescita dell'11,8% nel 2011, il Piemonte ha raggiunto un valore pari a 38,5 miliardi di euro di merci esportate,  superando in tal modo i livelli raggiunti prima della crisi del 2009. La regione ha quindi confermato il quarto posto nella graduatoria delle regioni esportatrici.

"Nei primi tre mesi del 2012 - commenta il presidente dell'Agenzia Ice, Riccardo Monti - le esportazioni di beni e servizi del Piemonte sono aumentate del 5,1% con un ritmo in linea alla media nazionale. Questo ci fa sperare in una tendenza che si estende all'intero anno, soprattutto grazie alle buone performance di settori come la meccanica e i metalli preziosi". Tra i principali settori produttivi del Piemonte, oltre al contributo positivo dei metalli preziosi, cresciuti del 15,9%, il comparto delle macchine e apparecchi, con un incremento del 26%, ha dato un notevole contributo alla crescita.