Claudia Porchietto

Ottobre: il mio lavoro in Consiglio

10.11.2015 Print

Qui troverete una sintesi del mio lavoro in Consiglio Regionale. Un modo per essere sempre informati e per poter dare anche suggerimenti postando i vostri commenti.

AMBIENTE - Miasmi e nube maleodorante su Beinasco/Torino

Ho depositato una interrogazione chiedendo all'assessore all'Ambiente di interpellare oltre Arpa anche Agenzie internazionali per riuscire a capire la provenienza della nube maleodorante che periodicamente espande i propri miasmi tra Beinasco, Pianezza, Druento e alcuni quartieri di Torino. Ormai è da anni che questo problema viene denunciato dai cittadini dei vari Comuni del torinese coinvolti: è ora di trovare una soluzione.

LAVORO - Richiesta intervento dell'assessore per Enerprint, Ex Indesit e Gozzo Impianti

Ho presentato due interrogazioni per chiedere all'assessore al Lavoro un intervento più puntuale ed efficace su alcune crisi aziendali. In particolare ho domandato l'apertura di un tavolo ministeriale per discutere con il Mise la situazione del comparto editoria che in questi anni ha subito fortemente gli effetti della crisi: il caso Enerprint ne è l'emblema. Per quanto riguarda invece la reindustrializzazione dell'area ex Indesit ho semplicemente richiesto che la Regione torni a riassumere il ruolo di coordinatore del tavolo di monitoraggio che avevo ottenuto, da ex assessore al lavoro, a livello romano per fungere da pungolo di chi ha l'onere di trovare soluzioni per il ricollocamento dei lavoratori ex Indesit. Inoltre ho presentato un question time per approfondire la vicenda Gozzo Impianti, in particolare ho chiesto che venga avviato un tavolo anche con il Ministero dei Trasporti per comprendere le ragioni che hanno portato la ditta capofila a revocare l'appalto all'azienda di Pianezza. Una scelta che ha fatto precipitare la crisi della Gozzo mettendo a rischio i livelli occupazionali.

SANITA' - Posizione della Regione sulla vaccinazione

Dopo le esternazioni del dirigente ed epidemiologo Demicheli contro la campagna unica di vaccinazione che è stata approvata dalla Conferenza Stato-Regioni e che attende solo la copertura economica del Mise ho presentato un question time per comprendere quale sia la posizione ufficiale dell'Ente: pro o contro le vaccinazioni. La posizione di Demicheli ideologica e contraria a questi trattamenti è nota da tempo, quindi aver richiamato il funzionario in un incarico di rilievo all'interno della Regione porta in se stessa dei dubbi sulla posizione del nuovo assessore alla Sanità. 

TRASPORTI - Pinerolese dimenticato per i percorsi ciclabili strategici a livello regionale e messa in sicurezza della Provinciale 6

Ho presentato un ordine del giorno per impegnare la Giunta regionale a rivedere la delibera dove ha definito tutti i percorsi ciclabili strategici a livello regionale. Leggendo il documento si è notato infatti che il centrosinistra ha dimenticato di inserire tutte le piste del Pinerolese. Alcune di queste peraltro sono molto note: si pensi alla Via dei Romani, alla Via Napoleonica e alla Via del Re Sole. Tutte piste che hanno peraltro anche ricevuto contribuzioni statali e comuntari e che meriterebbero di continuare ad ottenerle per mantenerle nel tempo visti anche i bilanci in rosso dei Comuni.

Ho presentato anche una interrogazione per chiedere all'assessore ai Trasporti che intervenga prontamente per la messa in sicurezza della strada provinciale 6. Proprio in queste settimane è avvenuto all'altezza di Piossasco l'ennesimo incidente mortale. Molti lavori deliberati dai Comuni che si trovano sull'asse pare vengano bloccati dalla Area Metropolitana. E' quindi indispensabile l'intervento della Regione per sbloccarli immediatamente.

RIFIUTI - Sblocco Biometano Acea e approfondimento su vicenda "centrale Crist"

Ho presentato due interrogazioni sull'argomento: rifiuti. La prima chiede lo sblocco nella produzione e commercializzazione del biometano da parte di Acea. Ad oggi mancano le norme attuative del Ministero per lo Sviluppo Economico e dall’Autorità energia elettrica e gas; peccato che l'impianto Acea sia all'avanguardia e tutto made in Italy: insomma un gioiello inutilizzato.

La seconda interrogazione verte nuovamente sul "Crist", la centrale che dovrebbe essere realizzata nell'Eporediese. In questo caso abbiamo chiesto spiegazioni sull'osservazione presentata da Legambiente che denuncia il futuro abbattimento di oltre 1600 alberi per realizzare l'opera. Sicuramente un intervento impattante che merita un approfondimento: infatti ho chiesto una commissione Ambiente sull'argomento con audizione di tutti i principali attori interessati.