Claudia Porchietto

Settembre: il mio lavoro in Consiglio

01.10.2015 Print

Qui troverete una sintesi del mio lavoro in Consiglio Regionale. Un modo per essere sempre informati e per poter dare anche suggerimenti postando i vostri commenti.

AGRICOLTURA - Danni da fauna selvatica

Insieme al collega alessandrino Massimo Berutti ho presentato una interrogazione chiedendo al presidente Chiamparino di interpellare il Governo per un intervento a livello comunitario, affinché l’erogazione dei fondi per il risarcimento dei danni alle colture agricole derivanti da ungulati sia esclusa dal regime de minimis. L'ennesimo esempio di legislazione sclerotizzata da parte della Comunità Europea e che si traduce in importanti danni economici e burocratici per i cittadini.

AMBIENTE - Interrogazione per interventi urgenti di contenimento nel Pinerolese degli attacchi di lupi

Ho domandato alla Regione Piemonte di assumere dei provvedimenti di contenimento per fermare i continui attacchi subiti dagli allevamenti di bestiame presenti nel Pinerolese a causa della massiccia presenza di lupi nella zona.

ARTIGIANATO - Richiesta Commissione per Misure Urgenti

Ho presentato, insieme con il collega Gilberto Pichetto, la richiesta di una Commissione per audire il sistema bancario in modo da coniugare le esigenze degli attori in campo e meglio parametrare le misure che necessariamente dovranno essere introdotte da qui al 2020. L'iniziativa è nata dalla preoccupante flessione registrata nell'ultimo anno dei prestiti alle imprese artigiane, numeri peggiori rispetto alla media nazionale.

INDUSTRIA - Richiesta di comunicazione da parte del Governatore Chiamparino su vicenda Volkswagen

Ho richiesto al presidente una comunicazione sulle ricadute in Piemonte della vicenda Volkswagen e ho domandato se non ritenga opportuno un suo intervento a livello nazionale affinché vengano tenuti in dovuta considerazione anche gli interessi del nostro territorio che ha sempre espresso nell'automotive un punto cardine del nostro tessuto produttivo.

ISTITUZIONI - Ordine del giorno su riordino funzioni delle Province: Agenzia Piemonte Lavoro

Ho presentato nuovamente un ordine del giorno affidare all'Agenzia Piemonte Lavoro un ruolo centrale nella governance delle politiche sul lavoro: una strada peraltro già percorsa da Regioni dello stesso colore politico del Piemonte e che avevo proposto dall'inizio del mandato. L'inerzia della Giunta Chiamparino rischia di costare un conto ben salato se si pensa che se non presidiata, la materia lavoro, potrebbe portare a veder ripartiti tra le varie Regioni oltre 400milioni di euro di costi per i Centri per l'Impiego.

LAVORO - Ordine del giorno per lo sblocco della Legge di riordino del Non Profit

Ho depositato un ordine del giorno che invita il presidente della Regione Piemonte a utilizzare la propria influenza per chiedere al Governo di riservare una corsia preferenziale per la discussione la legge di riordino del Non Profit che si è arenata al Senato. In particolare ho ricordato che per il 4 ottobre sono previsti gli Stati Generali del Non Profit presso l'Expo di Milano: costituirebbe un segnale di discontinuità che oltre alle solite frasi di circostanza, in una occasione di tale rilevanza, si porti una legge che possa sostenere i livelli occupazionali e lo sviluppo di un settore strategico per l'Italia.

TELECOMUNICAZIONI - Interrogazione su mantenimento Uffici Postali

Ho depositato una interrogazione chiedendo alla Giunta regionale di valutare la possibilità di offrire assistenza legale ai Comuni piemontesi che ricorrono contro la chiusura degli Uffici Postali. L'idea di razionalizzare riducendo la qualità del servizio laddove ha costi maggiore è un approccio esclusivamente italiano. Esistono peraltro precise norme, sia comunitarie sia nazionali, che garantiscono l’obbligo della copertura dei servizi essenziali.