Claudia Porchietto

Tagli, gli enti locali vincono 26,4 miliardi di euro a 6,4

09.04.2015 Print

L’Ufficio studi della CGIA di Mestre ha calcolato che tra il 2009 e il 2015 le Amministrazioni locali, principalmente a causa degli ingenti tagli ai trasferimenti dovuti alle manovre degli ultimi anni, hanno ridotto le proprie spese di ben 26,4 miliardi di euro, mentre le Amministrazioni centrali - ovvero i Ministeri, le Agenzie fiscali, le Autorità amministrative, etc – hanno tagliato le proprie uscite di 6,4 miliardi. Insomma i calcoli non tornano e la spending review è fatta a senso unico.

E pensare che il premier Renzi continua a sparare a zero sulle amministrazioni decentrate e tenta di riaccentrare a livello statale tutte le competenze.