Claudia Porchietto

Le decisioni della Giunta Regionale - 2 dicembre 2013

02.12.2013 Print

Bilancio e legge finanziaria, spesa regionale e saldi di fine stagione sono i principali argomenti esaminati questa mattina dalla Giunta regionale. La riunione è stata coordinata dal presidente Roberto Cota.

Documenti contabili

Sono stati approvati la legge finanziaria, il bilancio di previsione 2014 e quello pluriennale 2014-2016, che vengono ora trasmessi all’esame del Consiglio regionale. In particolare, il bilancio 2014 mantiene l’impostazione già avviata di risanamento dei conti della Regione e, nonostante non si possa ancora tenere conto della nuova programmazione dei fondi europei, prevede la copertura di tutti i servizi essenziali per i cittadini e le imprese. La cifra complessiva stimata è di 12 miliardi e 778 milioni (di cui 11 miliardi e 100 milioni di fondi regionali). Tra le voci più significative la sanità, i trasporti, le attività produttive, l’istruzione e il lavoro, la cultura. Non vengono creati nuovi debiti, sono rispettati i piani di rientro su sanità e trasporti, sono assorbite le passività pregresse. Tra le misure più importanti della finanziaria figurano la rimodulazione delle aliquote dell’addizionale regionale sull’Irpef e l’introduzione di maggiori detrazioni per le famiglie con figli disabili (Saranno circa 9000 le famiglie piemontesi interessate al provvedimento, ovvero i soggetti che dichiarano redditi inferiori a 95 mila euro. La detrazione aggiuntiva stabilita dal disegno di legge della finanziaria regionale sarà di 200 euro per ogni figlio portatore di handicap).

Spesa regionale

Il piano triennale 2013-2015 di razionalizzazione e riqualificazione della spesa regionale proposto dall’assessore Gian Luca Vignale si propone di risparmiare quasi 6,5 milioni di euro agendo in diversi ambiti, quali ad esempio la riduzione delle sedi regionali e dei relativi canoni di locazione, l’internalizzazione della riscossione del bollo auto e del call center, il non rinnovo dei contratti con le agenzie di rating, la diminuzione dell’uso della carta.

Saldi di fine stagione

Fissate le date di inizio dei saldi di fine stagione per il 2014: sabato 4 gennaio per quelli invernali, sabato 5 luglio per quelli estivi.

Sono stati inoltre approvati:

- una modifica all’accordo di programma con la Provincia di Cuneo e il Comune di Dronero per la realizzazione della Cittadella delle bocce;
- lo schema di protocollo d’intesa con Unioncamere Piemonte ed Università di Torino per la valorizzazione della responsabilità sociale di impresa e dell’innovazione sociale;
- il giudizio positivo di compatibilità ambientale sul progetto dell’Aipo riguardante il nuovo argine in destra Po a valle dello svincolo autostradale a Moncalieri;
- una modifica al regolamento edilizio tipo da sottoporre al Consiglio regionale, in modo da precisare meglio le condizioni di esclusione dei sottotetti dal computo della superficie utile lorda della costruzione.