Claudia Porchietto

Italia, 4,1 milioni di persone senza cibo

18.10.2013 Print

Per effetto della crisi economica e della perdita di lavoro si sta registrando - osserva Coldiretti - un aumento esponenziale degli indigenti. Coloro che hanno ricevuto almeno un pacco alimentare sono passati da 2,7 milioni nel 2010 a 3,3 milioni nel 2011 e 3,7  milioni nel 2012.

Il numero di chi ha frequentato le mense si attesta su 303.485, anche per una certa vergogna dei 'nuovi poverì a servirsene. In questo contesto, soffrono in  particolare categorie deboli come bimbi e pensionati. 429.000 bimbi - rileva Coldiretti - hanno chiesto aiuto per mangiare nel 2013 (+13%) e 578.583 over 65 anni (+14% rispetto al 2012) sono dovuti ricorrere ad aiuti alimentari. La  povertà è concentrata al sud - prosegue il rapporto - con 1.542.175 indigenti nelle regioni del Mezzogiorno, in aumento del 65% negli ultimi tre anni. In questo quadro di sofferenza, si segnala fortunatamente anche un aumento della solidarietà da parte di chi può dare - conclude Coldiretti -, con il 15% delle famiglie che ha offerto aiuto alimentare ai più bisognosi nel 2013. (Fonte Ansa)