Claudia Porchietto

Per tre giorni 12.500 giovani e non solo hanno partecipano alla quindicesima edizione di IOLAVORO

13.10.2013 Print

Per tre giorni 12.500 giovani e non solo hanno partecipano alla quindicesima edizione di IOLAVORO, l’importante job fair, allo Juventus Stadium di Torino. Questi i numeri della manifestazione: 6.000 opportunità d’impiego in Italia e all’estero nei settori del turismo-alberghiero, ristorazione, sport e benessere, commercio, grande distribuzione organizzata, agroalimentare, ICT e Digital, 85 aziende, agenzie per il lavoro e franchisor, oltre 11.000 persone iscritte on line, realizzati 70 worshop e 8 conferenze, impegnati oltre 400 operatori tra servizi per il lavoro, aziende e formazione.

Quest’ultima giornata ha segnato due importanti risultati, abbiamo continuato ad avere un afflusso molto rilevante di giovani e meno giovani, che sono arrivati a 12.500, rispetto agli 8.000 dell’edizione di ottobre 2012. Un dato che da un lato dimostra la gravità della situazione occupazionale ma dall’altro ci racconta che occasioni come IOLAVORO sono vissute come opportunità e fonte di risposte concrete. Il secondo punto è che abbiamo confermato che IOLAVORO non si ferma oggi ma continuerà la propria attività per 365 giorni, e ospiterà per la prima volta in Piemonte le selezioni di World Skills, le Olimpiadi dei mestieri, un’opportunità unica per potenziare la nostra formazione professionale e orientare in modo accattivante i mestieri manuali attraverso l’ingaggio anche “ludico” e competitivo di migliaia di giovani piemontesi, che selezionati parteciperanno alla competizione italiana nel 2014. Vorremmo ricordare che a Bolzano nelle selezioni provinciali, analoghe a quelle che si terranno a Torino, le Olimpiadi dei mestieri significano tre giorni di attività, l’ingaggio di 120 esperti di formazione, 300 partecipanti che concorrono per 35 mestieri e il coinvolgimento di oltre 16.000 visitatori. Per l’Italia concorreranno il Piemonte e Bolzano.

IOLAVORO non si ferma e continua dopo i tre giorni per il lavoro con il portale “Lavoro interactive” che sarà on line dal prossimo anno: l’esperienza della job fair diventa anche una “fiera virtuale in 3D” dove inserire i curriculum e le offerte di lavoro per continuare l’incontro domanda e offerta anche dopo l’appuntamento di ottobre. Una grande innovazione che permetterà di prolungare l’esperienza di IOLAVORO. Tra le novità di questa edizione l’App di IOLAVORO: una applicazione scaricabile per visualizzare le offerte di lavoro, le aziende e gli enti partecipanti, il programma di workshop e conferenze. L’applicazione ufficiale di IOLAVORO è scaricabile per tutti i dispostivi Android e Apple.

Arrivederci in primavera!

 

Claudia Porchietto