Claudia Porchietto

L'incubatore del Politecnico di Torino è il quarto in Europa

08.07.2013 Print

Nella classifica annuale Global Benchmark Report 2013, sui migliori incubatori accademici, realizzata dalla svedese Ubi Index (University Business Incubator) entrano anche due importanti poli universitari italiani. L'incubatore I3P del Politecnico di Torino si piazza al quarto posto in Europa e al 12esimo al mondo, mentre Polihub, l'incubatore gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano, è in nona posizione in Europa. Il report prende in considerazione 150 incubatori di 22 paesi, valutandone le categorie di assessment, indici di benchmark e performance. La start up Ginkgo (ombrelli riciclabili), ad esempio, ha appena chiuso la campagna di crowdfunding piazzandosi al primo posto tra le start up italiane che hanno raccolto più denaro sulla piattaforma di funding www.indiegogo.com. In soli due mesi ha incassato 137.255 dollari.


Parte intanto la seconda edizione di Startup Tel Aviv Boot Camp, il concorso promosso dall'Ambasciata d'Israele in Italia, l'acceleratore Luiss EnLabs e l'associazione Italia Camp, che si rivolge a giovani fra i 25 e i 40 anni che abbiano già fondato una startup, finanziata nella fase iniziale del seed-money, nei settori web, mobile e security. Per partecipare all'evento che si terrà a Tel Aviv dal 12 al 17 ottobre, va inviata una presentazione video del progetto, un executive summary ed il curriculum del fondatore. Durante il soggiorno a Tel Aviv, i vincitori del concorso incontreranno multinazionali che hanno aperto centri di ricerca in Israele, business angel, venture capital in cerca d'idee da finanziare ed importanti advisor e mentor israeliani. Oltre ad investire 2 miliardi di dollari in start up ogni anno, lo stato d'Israele si assume anche tutti i rischi delle operazioni. In pratica qui un incubatore riceve fino al 50% delle azioni della società, mettendo solo il 15% del capitale. L'85% dei fondi li mette Tel Aviv che, se le cose vanno male, perde tutto, se ingranano si riprende i soldi sotto forma di royalties. Iscrizioni su www.enlabs.it/events.