Claudia Porchietto

Contro la disoccupazione è necessario un governo stabile e con una unica missione "lo sviluppo"

02.03.2013 Print

Contro i drammatici dati sulla disoccupazione italiana, diffusi da Eurostat proprio in queste ore, è necessario che tutte le forze politiche si impegnino nella formazione di un governo stabile e con una unica vera missione, lo sviluppo e la crescita italiana.

È necessario un bagno di umiltà da parte di tutti i partiti, nessuno escluso.  Guardo con forte preoccupazione come si sta sviluppando il dibattito nazionale per la formazione del nuovo governo. Ogni giorno come assessore regionale mi trovo su tavoli di crisi dove sono in gioco centinaia di posti di lavoro, ma sembra che a livello nazionale nessuno se ne accorga. Con una disoccupazione dilagante, un Pil che sta arretrando in modo esponenziale e una tassazione insostenibile non sono accettabili prove di forza e personalismi. L’Italia ha bisogno di una guida responsabile e certa in modo da riavviare il motore di un sistema Paese che oggi è spento.

Confido che parta da ogni regione, in modo trasversale, un richiamo alla realtà e alla responsabilità dei propri esponenti nazionali, non è il momento di giocare d’azzardo. Confido che lo tsunami di giovani che è approdato in Parlamento si assuma la responsabilità di dare risposte ai propri coetanei: a quelli che un lavoro non ce l’hanno e a quelli che invece lo stanno perdendo.

Claudia Porchietto