Claudia Porchietto

Istat certifica che Renzi e Padoan sono professionisti della bugia. Per l'Istat l'economia è al palo

05.09.2016 Print

"L'economia italiana ha interrotto la fase di crescita, condizionata dal lato della domanda dal contributo negativo della componente interna e dal lato dell'offerta dalla caduta produttiva del settore industriale". Così l'Istat nella nota mensile, sottolineando che "l'indicatore anticipatore dell'economia rimane negativo a luglio, suggerendo per i prossimi mesi un proseguimento della fase di debolezza". In questa frase c'è la risposta più evidente che Renzi mente, sapendo di mentire.

E' un professionista della bugia, lui e il suo ministro dell'Economia, i quali continuano ogni settimana a predicare ottimismo e spergiurano che le ricette adottate dal governo stanno garantendo risultati strabilianti. Peccato che siano in pochi a sottolineare le falsità raccontate dal presidente del Consiglio: si nota da parte di molti opinionisti una sospetta ritrosia a mettere la parola fine alla Terza Repubblica Italiana, quella della finta Rottamazione gigliata. Una ritrosia sospetta se si pensa all'attacco che subì il presidente Berlusconi nel 2011 laddove tutti gli indicatori economici erano ben più promettenti rispetto a quelli conseguenti alle politiche di Monti, Letta e Renzi.

Emblematica dell'innata capacità di mentire è la risposta del ministro Padoan durante il suo intervento al Forum Ambrosetti, commentando i dati Istat sul Pil: "Il Pil è in crescita. Questo è il mio commento". Ecco arrivare la replica dell'Istat a stretto giro di posta: si tratta di una secca bocciatura delle politiche economiche del Governo il quale oltre alle slide dove promette mirabolanti tagli delle tasse non va. Anzi la pressione fiscale continua ad aumentare e i cittadini ad aprire il portafoglio per coprire le scelte scellerate di un Governo che naviga a vista referendum. A novembre, se mai si andarà a votarlo questo referendum, l'unica soluzione è un No deciso a Renzi e alla sua cricca.

di Claudia Porchietto