Claudia Porchietto

Il centrosinistra batta un colpo su Fiat/FCA a Torino. Il governo monocolore porta delle responsabilità

13.01.2015 Print

Dopo le assunzioni a Melfi attendiamo novità anche su Torino. Mi aspetto una forte pressione da parte del presidente dell'Anci, Piero Fassino, e della Conferenza Stato Regioni, Sergio Chiamparino, affinchè Torino non resti marginale nel piano di rilancio dell'automotive promosso da Fca.

Dopo quattro anni nei quali le sinistre locali pretendevano interventi forti nei confronti di Fiat da parte della Giunta Cota, non curanti del momento delicatissimo nel quale era in gioco migliaia di posti di lavoro; sarebbe bene che iniziassero ad applicare la medesima solerzia ora che governano tutto in Piemonte: la maggioranza dei Comuni, delle Province, l'Area Metropolitana, la Regione e il Governo nazionale. Il monocolore deve avere un peso nell'elettorato in termini di responsabilità oggettive sui problemi quotidiani.

Loro sì non hanno scusanti visto che proprio ieri, e mi viene un po' da sorridere per non piangere trattandosi dell'ennesima balla, il ministro dell'Economia Padoan ha annunciato che il 2015 sarà l'anno dell'uscita dalla crisi. Se così è inizino a battere cassa per far tornare ad aumentare l'occupazione a Torino!

Claudia Porchietto