Claudia Porchietto

Non vedo vincitori nel voto in Emilia e in Calabria

24.11.2014 Print

Sinceramente non vedo vincitori nel voto in Emilia-Romagna e in Calabria. L'astensionismo si è abbattuto come uno tsunami sui partiti italiani e dovrebbe portare tutti a riflettere.

Invece, purtroppo, noto come da prassi consolidata, sia partito da parte di alcuni leader il tentativo di affermare la propria vittoria sugli altri. E' una modalità di agire che mi rattrista e che dimostra una volta di più quanto certa politica sia distante anni luce dal dare una degna rappresentanza ai cittadini.

Si pensi al premier Matteo Renzi che oggi ha impegnato tutti i suoi sforzi nel dichiarare e contro dichiarare tramite tweet e comunicati stampa la vittoria del PD in questa tornata elettorale. Peccato che non abbia speso una parola per la neonata che è stata lasciata morire in un cassonetto a Palermo; per la prima astronauta italiana nello spazio, per l'aumento del 3,9% sull'acqua deciso dall'Authority per l'Energia e il Gas; per il primo italiano contagiato dal virus ebola. 

Non una sola parola su fatti che avrebbero meritato prese di posizioni forti da parte del Governo nazionale. Ma forse si può vedere anche il "bicchiere mezzo pieno": almeno in una delle dichiarazioni esternate oggi Renzi non ha raccontato l'ennesima ridda di bugie formato slide. Ha detto infatti il vero quando ha affermato che l'astensionismo è una questione secondaria non degna di nota. Una magra consolazione in un momento dove ci vuole coraggio per aver fede nella politica!

Claudia Porchietto