Claudia Porchietto

Riduzione o cancellazione buoni scuola. l'ennesimo bluff per nascondere le proprie divisioni ideologiche

08.09.2014 Print

Tentare di ridurre o cancellare i buoni scuola regionali da parte della Giunta Chiamparino, adducendo ristrettezze di bilancio o mancanza di coperture pregresse, mi pare semplicemente il tentativo di giustificare modifiche ad una legge che non piace, per partito preso, a parte della maggioranza.

Sono ancora aggrappati, come ubriachi ai lampioni, a posizioni ideologiche che nulla hanno a che vedere con gli interessi reali dei cittadini.

Noi abbiamo lasciato un bilancio in pareggio e quest'anno la Regione incasserà più fondi per la Sanità. Quindi niente scuse, le risorse per i buoni scuola ci sono, se li si vuole ridurre o cancellare si dica che questa maggioranza non li ritiene prioritari e se ne assuma la responsabilità con gli elettori.

Claudia Porchietto