Claudia Porchietto

L'Unità chiude senza scrivere il giornale. I giornalisti verranno retribuiti per la fatica? Intanto i debiti li paga pantalone

30.07.2014 Print

Oggi l'Unità per protesta pubblica il giornale con pagine bianche. La protesta nasce dalla decisione dei liquidatori di Nuova iniziativa editoriale spa, società editrice de l'Unità, a seguito dell'assemblea dei soci tenutasi ieri, di sopsendere le pubblicazioni del giornale e l'aggiornamento del sito web a far data dal 1° agosto 2014. Proprio per tale ragione, per quella che potrebbe essere l'ultima copia arrivata in edicola del quotidiano fondato da Antonio Gramsci nel 1924, la redazione ha scelto di pubblicare una prima pagina dal titolo "HANNO UCCISO L'UNITA'". Il direttore Luca Dopo le due pagine di commiato, tutto il giornale ha le pagine successive alla terza, TOTALMENTE BIANCHE e PRIVE DI ARTICOLI.

Visto che gli italiani dovranno ripianare i debiti dell'editore (pari a 110milioni di euro) mi permetto solo una chiosa: ma ai giornalisti verrà pagata la giornata di ieri dove non hanno scritto? Perchè se così è: vorrei che dicessero "Hanno ucciso l'Unità" alle centinaia di migliaia di disoccupati italiani, a chi si alza la mattina e si sbatte per portare a casa la pagnotta e a tutti quei contribuenti che per anni con le loro tasse hanno permesso loro di avere uno stipendio!

Claudia Porchietto