Claudia Porchietto

Debito Pubblico nuovo record. Ora qualcuno si ricrederà sul salvatore Renzi?

15.07.2014 Print

Banca d'Italia: "Debito pubblico, nuovo record a maggio raggiunta quota 2.166,3 miliardi. + 4,7% dall'inizio dell'anno". Credo che le piccole medie imprese, le aziende, gli artigiani, i commercianti e soprattutto le famiglie italiane che hanno abboccato agli 80 euro di Matteo Renzi debbano iniziare a riflettere seriamente su questo personaggio. A maggio è aumentato di 20 miliardi di euro rispetto al mese precedente, questo significa che la spesa non è più sottocontrollo e che se andiamo avanti così finiamo contro un muro e ci facciamo seriamente male.

E' finito il tempo degli alibi. Abbiamo passato i 100 giorni di governo e la situazione peggiora. Non bastano gli annunci, le slide, gli hashtag su twitter, le "bischerate" in fiorentino... ora i nodi vengono al pettine e intanto i cittadini pagano di tasca propria.

Confido che la discussione sul nuovo Senato registri una accelerazione. Non perchè mi appassioni l'argomento o ne condivida la proposta ma per la semplice ragione che trattasi di una scusa eccellente per non occuparsi dei problemi reali del Paese. Sistema fiscale, lavoro, sviluppo, sburocratizzazione, innovazione e competitività; questi sono i temi caldi che vorrei sentire trattare a Roma.