Claudia Porchietto

Pracatinat, Porchietto e Vignale (FI): la Città Metropolitana si assuma le sue responsabilità per evitare il fallimento

17.02.2017 Print

"Gli impegni si onorano. La Città Metropolitiana si assuma le proprie responsabilità e versi le risorse necessarie per dare gambe al piano di messa in "bonis" di Pracatinat". A lanciare l'appello sono i consiglieri regionali di Forza Italia in Regione Piemonte,  Claudia Porchietto e Gian Luca Vignale, che hanno presentato una interrogazione sull'argomento e discussa durante l’ultimo Consiglio regionale.

Spiegano i due esponenti di Forza Italia: "Abbiamo vissuto molte vicende surreali nella nostra esperienza amministrativa ma quella sul possibile fallimento del centro Pracatinat le supera un po' tutte. Come è possibile che la Città Metropolitana in un primo momento voti all’interno del CdA di Pracatinat un piano di messa in bonis a novembre di quest'anno e poi  a dicembre non onori il patto non garantendone la copertura economica?".

Concludono Vignale e Porchietto: "E' evidente che se uno dei tre 'grandi soci' del Centro viene meno nella messa in sicurezza dei conti si aprono numerose questioni. Tralasciando tutti i fin'ora spesi dalle Amministrazioni, non sarà ad esempio possibile per il liquidatore valorizzare il patrimonio che è ancora in capo alla procedura e si metteranno a rischio i posti di lavoro legati al ramo d'azienda che è stato affittato. E' necessario quindi che la Città Metropolitana trovi le risorse così come peraltro aveva promesso in modo da evitare danni ben più consistenti al proprio bilancio e a quello degli altri soci di Pracatinat".