Claudia Porchietto

Lavoro, Porchietto (FI): appello a Chiamparino affinché solleciti lo sblocco della Legge sul Non Profit

28.09.2015 Print

"Lancio un appello al presidente Chiamparino affinché durante la prossima Conferenza Stato-Regioni domandi al governo di sbloccare la discussione sulla legge che dovrebbe riformare il mondo del non profit". A domandarlo il consigliere regionale di Forza Italia in Regione Piemonte, Claudia Porchietto, che ha presentato un ordine del giorno sull'argomento.

Continua l'azzurra: "E' noto come il non profit funga da vero e proprio traino per l'occupazione. La nostra regione è sempre stata vissuta come laboratorio in questo campo. I dati più recenti in nostro possesso ci dicono che solo in Piemonte operano quasi 26.000 enti, pari all'8,6% del totale nazionale con una crescita del 25,7% rispetto al 2001. Nelle istituzioni non profit piemontesi trovano un lavoro a vario titolo 496.712 persone (pari all'8,7% del dato nazionale) di cui: 59.057 addetti, 20.303 lavoratori esterni, 390 lavoratori temporanei e 416.962 volontari. Insomma si tratta di numeri importanti che meritano attenzione da parte del Governo nazionale e regionale: in particolare in termini di alleggerimento della burocrazia, di sostegno alla formazione di reti e per una operazione pulizia contro i furbetti del non-profit".

Conclude Porchietto: "Ad oggi esiste una legge che purtroppo è arenata in Senato e che proprio le organizzazioni e gli operatori coinvolti domandano da tempo a gran voce. Credo che il presidente Chiamparino possa utilizzare la propria influenza per chiedere al Governo di riservare una corsia preferenziale per la discussione di tale legge, in particolare ricordando al presidente Renzi che per il 4 ottobre sono previsti gli Stati Generali del Non Profit presso l'Expo di Milano. Costituirebbe un segnale di discontinuità che oltre alle solite frasi di circostanza, in una occasione di tale rilevanza, si porti una legge che possa sostenere i livelli occupazionali e lo sviluppo di un settore strategico per l'Italia".  

I dati nazionali: