Claudia Porchietto

Turismo, Porchietto (FI): nuovo calendario scolastico è schiaffo alle montagne olimpiche. Tesi Pentenero su crisi non regge

09.03.2015 Print

“Il nuovo calendario scolastico è un vero e proprio schiaffo nei confronti delle nostre montagne olimpiche e di quella vocazione per il turismo che solo a parole il centrosinistra professa da anni”. La denuncia arriva da Claudia Porchietto, consigliere regionale di Forza Italia.

“La precedente Giunta – spiega l’esponente azzurro – aveva concordato il calendario anche con gli operatori del settore turistico e con i Comuni montani, in modo da conciliare le esigenze legate anche agli amanti della neve. Il centrosinistra invece è andato avanti come un treno, facendo di testa sua e ora il rischio è che a perderci sia tutto il Piemonte a causa del minor Pil prodotto. Francamente la replica dell’assessore Pentenero mi sembra paradossale in quanto se passasse la sua linea di pensiero per la quale non sono necessarie politiche a costo zero perché ‘la settimana bianca è tagliata dalla crisi”, allora la Regione potrebbe cancellare qualsiasi politica a favore anche dell’industria o del lavoro; e lo stesso potrebbe fare il Governo nazionale evitando di sostenere il turismo e il lavoro. Così come nelle zone di mare i governi regionali hanno sempre sostenuto calendari scolastici a favore di quel settore, così ha sempre fatto il Piemonte per il comparto della montagna”.

“Tagliare la settimana bianca a Carnevale ma soprattutto prevedere il sabato a scuola per i licei in questo periodo dell’anno – conclude Porchietto – è un atto insensato. Chiederemo in Aula che la Giunta cambi idea e che si torni a concertare il calendario scolastico al fine di evitare danni all’economia piemontese che con una maggiore attenzione sarebbero stati facilmente evitabili. Un termine quello di concertazione che pare dover riscoprire l’assessore Pentenero a tutela del Piemonte e dei Piemontesi”.