Claudia Porchietto

Piemonte, Porchietto: c'è ben poco da festeggiare

10.01.2014 Print

“Che cosa avrà da festeggiare la Bresso dovrebbe spiegarcelo. Così come ha vissuto per cinque anni fuori dalla realtà lasciandoci in eredità una Regione a pezzi così continua a farlo oggi, insieme a chi oggi nel suo partito sale sul suo carro”. Questo il commento a caldo dell’assessore al Lavoro della Regione Piemonte, Claudia Porchietto, alla notizia dell'annullamento delle elezioni regionali in Piemonte.

“Non ho voglia di entrare nel merito dell'annullamento delle elezioni regionali – spiega l’esponente azzurro – Vorrei però ricordare al Tar e al Governo Letta i tavoli di crisi che abbiamo aperti in Regione Piemonte. Fra tutti: quelli De Tomaso, Pininfarina, Beltrame, Berco, Indesit, Coca Cola, Lucchini, Abit, Sandretto-Romi. Tavoli che prevedono una cabina di regia regionale per costruire i piani industriali o la reindustrializzazione delle aree interessate. Ricordo che ci stiamo giocando migliaia di posti di lavoro. Da oggi non c'è più un assessore al Lavoro. Le istanze le gestiranno il Tar o la Bresso? Invito ad aprire gli occhi”.