Claudia Porchietto

Pettinatura Italiana Spa, Porchietto: mi sarei aspettata maggiore attenzione verso i lavoratori

21.02.2013 Print

“Francamente mi sarei aspettata una maggiore attenzione per i circa sessanta lavoratori interessati dal concordato preventivo della Pettinatura Italiana Spa”. Così Claudia Porchietto, assessore regionale al Lavoro, dopo essere stata raggiunta dalla notizia che la procedura ha rigettato la nuova offerta ricevuta per rilevare l’azienda tessile biellese.

“Ieri con grande fatica – spiega l’esponente regionale – eravamo riusciti a riaprire la trattativa per l’acquisizione dell’impresa. Dopo un grande lavoro di incontri informali e ufficiali avevamo fatto sedere nuovamente allo stesso tavolo la procedura e la cordata di imprenditori che aveva già avanzato un’offerta per dare continuità alla produzione. Ora gli stessi si erano resi disponibili a partecipare ad una gara per rilevare anche una parte dell’immobile. Questo sforzo però non è bastato alla procedura che ha rigettato la nuova offerta”.

“Nella gestione dei concordati preventivi, mi aspetterei da parte di tutti i soggetti in azione una maggiore attenzione per i lavoratori. Reputo che un maggiore approfondimento sia sempre dovuto nei confronti di tutte quelle famiglie che rischiano il proprio posto di lavoro” conclude Porchietto.