Claudia Porchietto

Asa, Porchietto: tempi giustizia amministrativa eccessivamente lunghi, la procedura deve fare chiarezza

12.02.2013 Print

“I tempi dettati dal Tar, per risolvere il contenzioso sulla gara che ha portato all’aggiudicazione dell’ex Consorzio Asa, sono eccessivamente lunghi. La procedura, oggi assente al tavolo istituzionale, deve dare indicazioni certe su come intenda procedere per tutelare i lavoratori e il servizio di raccolta rifiuti sul territorio”. Così l’assessore al Lavoro della Regione Piemonte Claudia Porchietto dopo aver sospeso i lavori del tavolo convocato oggi per assenza di una rappresentanza della procedura della amministrazione straordinaria.

“È quindi indispensabile – ha spiegato l’esponente regionale –. che il commissario si adoperi per informare le istituzioni sullo stato dei conti di Asa allo stato attuale e se questi permettano all’attività di reggere fino al 26 giugno, data nella quale il Tar dovrebbe sciogliere il nodo sull’aggiudicazione della gara”.

“In tempi brevi chiederemo ad Ambrosini la disponibilità di una data  per incontrarci – conclude l’assessore al Lavoro – e fare una panoramica sui concreti scenari che si possono prefigurare a tutela dei lavoratori ex Asa”.