Claudia Porchietto

Scioperi, Porchietto: la protesta non deve mai degenerare in violenza

14.11.2012 Print

“Esprimo tutto il mio sconcerto per la violenza subita dal poliziotto aggredito a margine dello sciopero in corso”. Queste le parole di Claudia Porchietto, assessore al Lavoro della Regione Piemonte, in merito all’aggressione di un agente da parte di un gruppo di autonomi durante la manifestazione di questa mattina a Torino.

“Sono vicina all'agente ferito e alla sua famiglia – continua l’esponente della Giunta Cota -. Ormai sono troppi gli episodi dove una protesta civile viene utilizzata a fini eversivi e di lotta contro le autorità dello Stato. I fatti avvenuti oggi non hanno nulla a che vedere con il corteo degli scioperanti, bensì rappresentano la dimostrazione che esiste un gruppo armato il cui unico scopo è quello di perseguire la violenza per la violenza”.

“Auspico che gli autori di questi gesti inaccettabili vengano assicurati alla giustizia perché il Piemonte non può più tollerare l'esercizio della minaccia e della prepotenza nel quotidiano vivere civile” conclude Porchietto.