Claudia Porchietto

Pininfarina, Porchietto: il suo esempio per non mollare

03.07.2012 Print

“La morte di Pininfarina e il sentimento collettivo che ne deriverà devono servirci per darci nuova forza. Il suo esempio deve ricordarci di non mollare”. Lo ha detto Claudia Porchietto, assessore al Lavoro della Regione Piemonte, dopo la notizia della scomparsa del senatore a vita Sergio Pininfarina.

“Stiamo vivendo un momento molto serio. La crisi rischia di colpire al cuore anche le prospettive della sua amata fabbrica. Noi dobbiamo moltiplicare gli sforzi per aiutare la sua azienda a superare il guado. Glielo dobbiamo. Lui ha dato tanto al nostro territorio. Abbiamo un debito di gratitudine che non possiamo esaurire solo con le parole di circostanza”, ha detto Porchietto.

“Non deve essere sprecato il momento di lutto e di dolore, al quale ci uniamo con tutta la nostra stima e la nostra amicizia nei suoi confronti e della sua straordinaria famiglia. Tutta la vita di questo grande imprenditore piemontese è un esempio di dedizione al sistema paese. Questo deve essere il ricordo da tramandare alle giovani generazioni. Noi, anche per onorarne la memoria, non vogliamo mollare. Dobbiamo uscire dalle spirali della recessione e il ricordo di Sergio Pininfarina può essere la nostra guida”.