Claudia Porchietto

Porchietto: Ibm ci ha rassicurato sulla sede torinese

11.09.2012 Print

“I vertici di Ibm mi hanno rassicurato sulla loro sede torinese. Anzi hanno ribadito la congenialità e centralità di Torino nel loro progetto aziendale”. Così Claudia Porchietto assessore al Lavoro della Regione Piemonte dopo l’incontro con i rappresentanti dell’azienda informatica che in questi giorni ha annunciato un piano di razionalizzazione delle sedi operative.

L’incontro è stato utile per approfondire la situazione del comparto Ict con uno dei più autorevoli protagonisti piemontesi del settore. “Abbiamo convenuto come la pesante congiuntura che si sta abbattendo su questo comparto, complice anche l’elevato costo del lavoro, offra l’occasione per lavorare in sinergia al fine di supportare un settore d’eccellenza per la nostra regione. Nonostante abbia personalmente prospettato all’azienda tutta una serie di misure e strumenti che la Regione Piemonte poteva mettere a disposizione non ho registrato da parte di Ibm la volontà di rivedere le proprie decisioni se non attraverso una riduzione del numero dei lavoratori coinvolti nel trasferimento”. 

“L’azienda – conclude Porchietto – però si è detta disponibile a lavorare in sinergia con la Regione per rafforzare i progetti e la centralità della sede di Torino nelle politiche di ampliamento del mercato che l’azienda ha intenzione di perseguire. Torino può essere centro d’eccellenza per la ricerca. Proprio per questo motivo stiamo già lavorando per attivare un percorso che veda gli uffici del capoluogo torinese protagonisti nelle dinamiche che genererà il programma Agenda Digitale del Ministero dell’Istruzione”.