Claudia Porchietto

Tubiflex, Porchietto: chiesto all'azienda di rivedere la decisione sulla mobilità

08.08.2012 Print

“Ho scritto ai vertici della Tubiflex chiedendo che rivedano la propria posizione di avviare la mobilità per 25 lavoratori. Credo che esistano strumenti adeguati per evitare che le flessioni del mercato dovute alla crisi determinino un ridimensionamento del personale”. Così l’assessore al Lavoro della Regione Piemonte, Claudia Porchietto.

“Se è vero infatti che la società nel periodo 2008 e 2009 ha registrato una riduzione del fatturato pari al 29% - spiega l’esponente della Giunta Cota – è anche vero che nell’ultimo biennio gli indicatori economici finanziari complessivamente considerati non hanno un andamento di carattere negativo né in termini di risultato di impresa, né di fatturato, né d’indebitamento. Quindi credo che sia percorribile la strada dei contratti di solidarietà così come proposto dai sindacati, una scelta che eviterebbe ridimensionamenti di personale dovuti ad andamenti ciclici”.