ClaudiaPorchietto.it News

II trimestre Piemonte, la produzione industriale segna un +2,2%

07.09.2015

Unioncamere Piemonte, Confindustria Piemonte, Intesa Sanpaolo e UniCredit hanno comunicato i nuovi dati legati al consueto monitoraggio della congiuntura economica piemontese sull’industria manifatturiera.

Nel II trimestre 2015 la produzione industriale regionale registra una crescita del 2,2% rispetto all’analogo periodo del 2014.  Si tratta di un risultato positivo che, dopo la sostanziale stabilità manifestata nei primi tre mesi dell’anno, conferma il trend di crescita che aveva caratterizzato il comparto nel 2014. Il risultato del II trimestre 2015 appare ancora più significativo se si tiene conto del fatto che la variazione viene calcolata rispetto al II trimestre 2014, periodo in cui la produzione si era incrementata del 4,2%.

Piemonte: il II trimestre 2015 in sintesi

Produzione industriale: +2,2% rispetto al II trimestre 2014

Ordinativi interni: +0,9% rispetto al II trimestre 2014

Ordinativi esteri: +2,4% rispetto al II trimestre 2014

Fatturato totale: +3,1% rispetto al III trimestre 2013 di cui estero: +4,4% rispetto al II trimestre 2014

Grado di utilizzo degli impianti: 64,9% (60,5% nel II trimestre 2014)

Conferme positive sullo stato di salute del comparto manifatturiero arrivano anche da tutti gli altri indicatori. Gli ordinativi crescono sia sul mercato interno (+0,9%) che su quello estero (+2,4%). Il periodo aprile-luglio evidenzia anche risultati positivi per il fatturato: quello totale segna un +3,1%, mentre la componente estera si sviluppa del 4,4%.

L’aumento dell’output coinvolge la maggior parte dei settori produttivi, ad eccezione di quello dei mezzi di trasporto, che segna una flessione del 2,0%. L’incremento più sostenuto appartiene all’industria della chimica gomma plastica, che registra una crescita tendenziale della produzione industriale del 5,1%; seguono le industrie meccaniche (+4,4%) e quelle elettriche ed elettroniche (+4,2%). Manifestano una crescita superiore al dato medio regionale anche il comparto dei metalli (+3,7%) e l’industria tessile e dell’abbigliamento (+2,9%). Positivi, ma con crescite meno intense, i risultati conseguiti dall’industria del legno e del mobile (+2,0%) e da quella alimentare (+1,6%).

La performance del comparto manifatturiero regionale rappresenta la sintesi degli andamenti positivi manifestati in tutte le province piemontesi. Cuneo realizza la crescita più intensa, registrando una variazione tendenziale della produzione industriale del 4,4%. Segue il Verbano Cusio Ossola, con un incremento dell’output prodotto del 3,9% rispetto al II trimestre del 2014. Si evidenziano dati superiori alla media regionale anche per Asti (+3,0%) e Novara (+2,5%). In linea con il dato piemontese il risultato di Biella (+2,2%), mentre risultano sempre positivi, ma con crescite produttive di minore intensità, le realtà territoriali di Alessandria (+1,6%), Torino (+1,5%) e Vercelli (+1,2%).

attività e iniziative

FAMIGLIA, PORCHIETTO (FI): CENTROSINISTRA INCOERENTE. RESPINTI NOSTRI EMENDAMENTI SU MISURE A FAVORE DEI NUCLEI FAMILIARI NONOSTANTE L'APPREZZAMENTO

INCENDI, FORZA ITALIA: DOMANI CHIEDEREMO COMUNICAZIONI IN AULA AL PRESIDENTE DELLA REGIONE. INTANTO DOMANDIAMO SE L'APPENDINO ABBIA RASSEGNATO LE DIMISSIONI DA SINDACO DELLA CITTA' METROPOLITANA INSIEME AL SUO CAPO DI GABINETTO

INCENDI, PORCHIETTO (FI): CHIUSA LA FASE DELL'EMERGENZA REGIONE E CITTA' METROPOLITANA CI DICANO PERCHE' NON HANNO LAVORATO SULLA PREVENZIONE

SANITA', PICHETTO E PORCHIETTO (FI): IL PD CONTINUA A RECITARE SULLA DGR PER LA RESIDENZIALITA' PSICHIATRICA LA PARTE DI MAGGIORANZA ED OPPOSIZIONE

IPAB, PORCHIETTO E GRAGLIA (FI): SI STANNO FACENDO PRESSIONI PER LORO ACCORPAMENTO MA MANCANO ANCORA I REGOLAMENTI ATTUATIVI

rassegna stampa

Pinerolese - “I lupi attaccano i pascoli”. Torna la paura in val Chisone

Gli allevatori della val Chisone sono tornati a gridare «Al lupo! Al lupo!» dopo che una mucca e due vite [...]

La Stampa. Scritto da Antonio Giaimo

Artigiano, preoccupazione flessione dei prestiti

«Non si può che esprimere preoccupazione per i dati piemontesi sulla flessione dei prestiti alle imprese [...]

Eco di Biella . Scritto da Giovanni Orso

Meno prestiti agli artigiani. In tre mesi calati del 5%

Rimangono critiche le condizioni sul mercato del credito all'artigianato [...]

La Stampa. Scritto da Maurizio Tropeano

Crollati i prestiti alle imprese

Sempre meno credito alle imprese italiane. E' la denuncia che arriva da Confartigianato [...]

CronacaQui. Scritto da Alessandro Barbiero

Centrale Crist, polemica regionale

"Perchè la Regione Piemonte era assente alla Conferenza dei Servizi che doveva decidere sul via libera al [...]

La Voce del Canavese. Scritto da Andrea Bocci

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte
Start