ClaudiaPorchietto.it Home

In evidenza

Non dobbiamo avere paura di difendere la nostra storia e i nostri valori. Non possiamo comportarci come una cultura in via d'estinzione

venerdì 4 dicembre 2015

Non possiamo e non dobbiamo avere paura di difendere le nostre tradizioni. La tentazione lo so è forte dopo il massacro di Parigi, ma non è dando un colpo di spugna alla nostra storia e ai nostri valori che vinceremo una battaglia che è economica prima che culturale. Non può infatti sfuggire a nessuno che l'Isis, così come tutte le organizzazioni terroristiche integraliste, utilizza l'argomento religioso come pretesto a fini esclusivamente di matrice economica e di interessi[...]

Leggi tutto

Parigi, la profonda tristezza è per i nostri figli

sabato 14 novembre 2015

Provo profonda tristezza per i fatti di Parigi. La provo in particolare per i nostri figli che vivranno anni difficili per riconquistare quella tranquillità apparente nella quale ci siamo cullati per lungo tempo. Ora ci sono tante macerie ed è tutto da ricostruire. Lo possiamo fare però solo riscoprendo e riappropriandoci di quei valori e quei principi che con troppa supponenza e superficialità abbiamo archiviato e seppellito in nome del nichilismo e del laicismo. Abbiamo creduto che l[...]

Leggi tutto

Basta morire di tasse! Stop agli spot una tantum di Renzi! Solo una riforma fiscale vera ci può salvare

lunedì 9 novembre 2015

Il centro studi della Cgia di Mestre ci ha abituato da tempo a ricordarci quanto sia vessatorio il sistema di tassazione italiano. L'ultimo studio pubblicato ci fornisce anche i numeri dell'imposizione fiscale: 100 balzelli costano mediamente alle famiglie 8mila euro all'anno, 12mila se si calcolassero anche i contributi previdenziali.  Il gettito principalmente proviene da Irpef e Iva, poi vi sono l'Ires, l'Irap, la Tasi, l'Imu le accise sui carburanti, il bollo Auto e la tassazione sull[...]

Leggi tutto

Nuovo record negativo per l'Italia sul lavoro. Siamo fanalino di coda per inattivi con un 35,7% contro una media Ue pari al 16,8%

lunedì 26 ottobre 2015

Nonostante i proclami del premier Matteo Renzi i dati che arrivano dall'Europa sul lavoro non sono incoraggianti. Secondo le rilevazioni di Eurostat infatti l'Italia sarebbe il Paese europeo con il più alto numero di disoccupati passati alla condizione di inattività economica (popolazione che non cerca più lavoro) tra il primo e il secondo trimestre 2015. In Italia è diventato inattivo il 35,7% dei disoccupati, più del doppio della media Ue che si ferma a 16,8%. Avrebbe [...]

Leggi tutto

Il diritto alla salute non può essere in vendita

mercoledì 30 settembre 2015

Sinceramente la scure sulle prescrizioni mediche, prevista dal Governo Renzi, mi lascia perplessa. Sia chiaro: non vivo nel mondo dei sogni. La spesa sanitaria è uno dei grandi nodi da sciogliere se si vuole garantire nel nostro Paese il diritto alla salute anche per le future generazioni. Non può essere taciuto infatti che il finanziamento statale per la Sanità è passato dai 67 miliardi del 2000 ai 112 miliardi del 2012, segnando un aumento del 68%; una avanzata che non pare trovare g[...]

Leggi tutto

Renzi commissaria i medici italiani. E con il taglio degli esami medici a carico dello Stato fa un po' di spending review sulle spalle dei cittadini

mercoledì 23 settembre 2015

Sarebbero 208 le prestazioni a rischio secondo i tagli comunicati dal ministro della Sanità ai sindacati.  Risonanze magnetiche della colonna e delle articolazioni, tac, esami di laboratorio e genetici, test allergici: diventerebbero cioè a pagamento per il cittadino (tranne in rari casi) e se prescritti, non secondo i dettami dei protocolli nazionali, sarebbero fonte di multe per i medici colpevoli di aver prescritto un esame di troppo. Ecco l'ennesimo esempio di spending review alla Renzi[...]

Leggi tutto

La buona scuola di Renzi: 30mila insegnanti di sostegno mancano all'appello e manca il decreto per sbloccare i fondi per l'edilizia scolastica

martedì 15 settembre 2015

Ancora una volta è prevalsa la propaganda. Dall'inizio del mandato Matteo Renzi ci sommerge di annunci sulla riforma della scuola. Come tutti gli spot, però esiste anche la pubblicità ingannevole. E infatti ci sono almeno tre elementi che facciano propendere che sulla scuola per l'ennesima volta gli italiani siano stati presi in giro: oltre la questione del caos assunzioni che deve ancora trovare una quadratura - visti i ricorsi che stanno fioccando da tutta Italia e rischiando di gettare[...]

Leggi tutto

Solita truffa del centrosinistra. Il bando sul Diritto allo Studio torna, anzi no!

venerdì 11 settembre 2015

Il solito bluff e la solita truffa del centrosinistra. Dopo la nostra dura opposizione farà il bando per il diritto allo studio per il biennio 2014/2016 ma i genitori dovranno optare per uno dei due anni scolastici. Quindi riceveranno gli stessi soldi che avrebbero ricevuto senza il bando di quest'anno. Continua il penoso gioco delle tre carte del centrosinistra che mediaticamente dice una cosa e poi, negli atti, fa l'esatto opposto. I soldi non ci sono? Se il diritto allo studio fosse una priorit&[...]

Leggi tutto

Tasse, tornare all'anno zero. Sulla casa ormai siamo al default per le famiglie

mercoledì 12 agosto 2015

Manca poco e potremo misurare fino in fondo che cosa farà l'attuale Governo sulle tasse. A settembre il premier Renzi ha promesso una svolta, una riforma epocale. Sicuramente le dichiarazioni rilasciate proprie in questi giorni da Renzi sul suo sito mi paiono una falsa partenza più che un buon inizio. Quando dice "Tasse folli, le dobbiamo ridurre battendo l'evasione" leggo tra le righe uno slogan da tempo cavalcato dal centrosinistra senza successo. E la mancanza di successo deriva[...]

Leggi tutto

Bavaglio alle opposizioni. Sulla legge di riordino dei parchi il PD sciegli il contingentamento dei tempi

martedì 28 luglio 2015

Che vergogna! La sinistra ci mette il bavaglio decidendo sulla legge delle aree protette, di contingentare i tempi del dibattito in aula, su un provvedimento che i territori ritengono fatto male! Stiamo cercando di migliorarlo ma abbiamo capito che voi il dibattito democratico lo volete solo a vostro favore!!! ‪#‎poveroPiemonte‬

Leggi tutto

Scarica il PDF

news

Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte