ClaudiaPorchietto.it News

Start Piemonte, la ripresa riparte dal Made in Italy

07.12.2012

Investire e spendere nel made in Italy: ecco una strada concreta per uscire dall’attuale crisi sistemica. Una crisi che vede nelle scellerate devianze finanziarie di pochi banchieri e faccendieri solo una delle facce della medaglia, visto che ad essa si deve aggiungere anche la modifica delle abitudini del consumatore medio italiano. Un consumatore sempre meno attento ai valori dell’identità nazionale, a tutto favore di un’economia cheap e globale.

Un’analisi avvalorata da tutti i dati che quotidianamente ci comunicano i mass media nazionali e locali. È proprio di oggi la notizia che i consumi interni di abbigliamento nostrano quest’anno si sono ridotti del 5% rispetto al 2011. Un dato inquietante pensando che ad esempio la provincia di Biella è uno dei maggiori produttori di tessuti al mondo. Ma d’altra parte guardando anche al comparto agroalimentare i dati non sono più confortanti. Ogni anno i prodotti sottomarca, venduti come vero made in Italy, bruciano circa 320mila nuovi posti di lavoro. Numeri da capogiro che dovrebbero farci seriamente riflettere. E di esempi del genere ne potremmo fare centinaia.

Proprio per questi motivi nasce l’idea di lanciare sul mio sito la rubrica “Start Piemonte”. Un’occasione per raccontare a voi lettori, ogni tre/quattro giorni, quel mondo di start up, imprese familiari e marchi storici che, italiani doc, costituiscono la colonna portante del nostro Paese. Una colonna portante non solo in termini d’immagine ma anche di livelli occupazionali, di ricchezza e di benessere. Scegliere prodotti italiani da acquistare e investire su questo tipo di imprese aiuta il nostro Paese a salvaguardare e anzi ampliare il numero di posti di lavoro per i cittadini.

Quella che sto descrivendo è una scelta che oserei dire di autotutela in questo momento storico. D’altra parte se la nostra bilancia commerciale continua a reggere sull’export è proprio perché abbiamo prodotti che ci invidiano in tutto il mondo ma che spesso ci dimentichiamo di valorizzare e sostenere dall’interno. Confido quindi che Start Piemonte possa diventare un appuntamento fisso per tutti Voi.

ultimi articoli

Torino allo sbando. Altro che capitale e Gran Torino

C'era una volta Torino capitale. Potrebbe essere questo l'incipit più efficace per raccontare lo stato di salute del capoluogo sabau [...]

Leggi tutto

Dal Governo un grande per bluff per i piccoli Comuni

Che con l'avvento di Renzi il Partito Democratico sia sopravvissuto elettoralmente grazie a una massiccia dose di mance é cosa nota: pri [...]

Leggi tutto

Sosteniamo le neo-mamme e i neo-papà sul lavoro

La maternità e la paternità non possono essere vissute come un peso. Eppure sempre più spesso ci troviamo a leggere e commenta [...]

Leggi tutto

Vedi tutte le notizie di prima pagina

Scarica il PDF

news

martedì 17 ottobre 2017
Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte