ClaudiaPorchietto.itAttività e iniziative

Regioni, Pichetto e Porchietto (FI): "Ora ci divertiamo" non è una frase da presidente del Consiglio

03.11.2015

"Dopo 'Stai sereno Letta' adesso si passa a 'Ora ci divertiamo'. Francamente quest'ultima non è una frase degna di un presidente del Consiglio. Non possiamo che auspicare che la Conferenza Stato-Regioni tenga ferma la barra e difenda prima che le Regioni, i cittadini italiani". Questo il commento del capogruppo di Forza Italia in Regione Piemonte, Gilberto Pichetto, e della consigliera regionale Claudia Porchietto durante le comunicazioni del Governatore Chiamparino sulle sue dimissioni da presidente della Conferenza.

Pichetto ha spiegato in Aula: "Da italiano mi spiace leggere i tweet del presidente del Consiglio. Che si voti in un modo o nell'altro, che si sia di destra o di sinistra, non si può accettare che un uomo delle Istituzioni dica 'Ora ci divertiamo' di fronte alle legittime e democratiche istanze espresse da una parte dello Stato. Renzi cerca sempre un nuovo nemico per tenere alta la tensione: prima furono le province e ora sono le Regioni. L'Italia non si cambia a colpi di mannaia, in particolare in questo momento delicato del Paese. In modo altrettanto inquietante è vedere disattendere, ogni giorno, gli impegni economici assunti dai Governi precedenti facendone pagare il prezzo agli enti locali. Il caso dei Lea, in ambito sanitario, è eclatante e vale circa 110 miliardi di euro e oggi il Piemonte paga anche e soprattutto i tentennamenti di questo Governo".

Ha concluso Porchietto: "Il presidente del Consiglio non considera né i corpi intermedi né le Regioni, né le Province, né i Comuni appena questi gli consigliano provvedimenti diversi da quelli che lui vorrebbe. Una risposta alle istanze e perplessità espresse dalle Regioni - peraltro confermate dalla Corte dei Conti - come "Ora ci divertiamo" non è una risposta da presidente del Consiglio. In un contesto del genere abbiamo un Piemonte che è subisce una politica imprecisa a livello nazionale, incapace di dare certezza nei trasferimenti e nelle regole di contabilizzazione. Un governo che riconosce solo il taglio decentrato, considerandosi in modo supponente superiore e intoccabile. Oggi Renzi sta demolendo economicamente le Regioni. Non accettiamo più che un presidente del Consiglio si faccia beffa delle Istituzioni locali".

Scarica il PDF

news

martedì 17 ottobre 2017
Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte