ClaudiaPorchietto.itAttività e iniziative

Firme False, Porchietto (FI): finalmente approveremo le misure dei Fondi Comunitari?

14.07.2015

"Finalmente, dopo questa sentenza del Tar, il presidente Chiamparino si deciderà a dare risposte a tutte quelle imprese e aziende che aspettano le misure del POR-FSE e FESR?". A chiederlo in Consiglio regionale è l'ex assessore al Lavoro e attuale consigliera regionale di Forza Italia, Claudia Porchietto durante la discussione sulla sentenza del TAR che ha salvato il listino del presidente Chiamaprino.

"Deve essere chiaro: da oggi cambia la musica in Consiglio. Non c'è più la scusa di un presidente traballante, complice una sentenza ad personam. Quindi mi aspetto che finalmennnte, i timidi ma puntuali appelli e rimbrotti arrivati dal sistema economico e produttivo piemontese in queste settimane vengano tenuti in considerazione; visto che fino ad oggi non abbiamo avuto un governo regionale".

Conclude Porchietto: "Certamente resta la gravità delle affermazioni di un Partito Democratico che continua a valutare come elettori di serie B quelli che non accordano loro la fiducia. I voti del centrodestra possono essere annullati, i loro no. Questa è una posizione sconcertante che ci consegna l'immagine distorta della democrazia che fa parte del DNA del centrosinistra. Non importa che parte consistente del PD sia a rischio di decadenza, la superiorità morale continua ad essere parte integrante dei loro discorsi. Alla faccia dell'ecumenismo dispensato dal capogruppo Gariglio".

Scarica il PDF

news

martedì 17 ottobre 2017
Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte