ClaudiaPorchietto.itAttività e iniziative

Turismo, Porchietto (FI): sul calendario scolastico solo un contentino per gli operatori turistici

27.03.2015

“Ho appreso che l’assessore Pentenero avrebbe modificato il calendario scolastico, dopo una riunione con gli operatori del settore che hanno dovuto fare buon viso a cattivo gioco. La soluzione adottata, pare nella formula del prendere o lasciare, è stata quella di lasciare autonomia decisionale agli istituti su come utilizzare i residui due giorni di vacanza scaturenti dal calendario scolastico  per il prossimo anno”. A dichiararlo la consigliera di Forza Italia, Claudia Porchietto.

“Mi pare un contentino amaro per gli operatori – spiega l’esponente regionale – che si trovano a trattare con una Regione che ancora una volta ha messo al secondo posto le esigenze delle sue montagne e di un settore che solo a parole considera strategico, quello turistico”.

“L’assessore alla Scuola – conclude Porchietto – sceglie di non decidere, rimbalzando al mondo della scuola la responsabilità di sostenere o meno il turismo. La precedente giunta si era assunta l’onere di sostenere delle attività produttive che considerava centrali per il Piemonte. Bastava confermare una iniziativa che qualcun'altro aveva già condiviso con il mondo della scuola e di cui si era assunto le responsabilità di difendere. Si parla di Piani di rilancio dell'economia, di voler sostenere le attività piemontesi e poi non ci si cura minimamente di mettere in campo quegli interventi a costo zero che costituirebbero già un bel punto di partenza”.

Scarica il PDF

news

martedì 17 ottobre 2017
Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte