ClaudiaPorchietto.itAttività e iniziative

Agrati, Porchietto: sindacato collaborativo, incontreremo vertici azienda e Mise. Decisione impresa non accettabile per la Regione Piemonte

11.02.2014

L’assessore al Lavoro, Claudia Porchietto a conclusione dell’incontro con il sindacato per la crisi della Agrati di Collegno, specializzata in utensili per automotive e elettrodomestici, dichiara: “L’incontro è stato utile per approfondire con il sindacato la situazione aziendale e per lavorare insieme alla tutela dei livelli occupazionali”-

“Si tratta di un’azienda che sta bene – ha spiegato Porchietto – e che negli ultimi quattro anni non ha mai ricorso all’utilizzo degli ammortizzatori sociali. Peraltro si tratta di una unità produttiva che ha un valore aggiunto di competenze e know how visto che fino a pochi mesi fa lavorava su prodotti specifici e personalizzati per le singole azienda. La decisione di chiudere mi pare quindi precipitosa e non può essere condivisa dalla Regione. Chiederò un incontro urgente con i vertici dell’azienda per capire i margini di trattativa”.

“Il sindacato non ha escluso alcuna strada – ha concluso l’esponente della Giunta Cota – né il ricorso agli ammortizzatori sociali né ad un eventuale piano di riorganizzazione aziendale. C’è però bisogno di risposte. Ho già contattato l’assessore al Lavoro della Regione Lombardia per lavorare insieme visto che si tratta di una ditta pluri-localizzata e sono già in contatto con il Mise per investirla negli eventuali problemi”. 

Scarica il PDF

news

martedì 17 ottobre 2017
Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte