ClaudiaPorchietto.itAttività e iniziative

Coca Cola, Porchietto: ottenuta disponibilità dell'azienda a costruire insieme un piano di reindustrializzazione del sito

03.12.2013

Un Piano di Reindustrializzazione del sito di Gaglianico (Bi). È questo il risultato che ha ottenuto l’assessore regionale al Lavoro Claudia Porchietto durante l’incontro odierno avuto con la dirigenza della Coca Cola.

“Preso atto anche da parte del sindacato che non c’era margine per far desistere l’azienda dalla chiusura dell’attività – ha spiegato l’esponente della Giunta Cota – ho chiesto ed ottenuto un impegno da parte dell’azienda per costruire insieme, in una serie di tavoli istituzionali a cabina di regia regionale, un piano di reindustrializzazione del sito che permetta di non far morire l’area e anzi offra nuove occasioni di ricollocazione o nuova occupazione. È un modus operandi che abbiamo già percorso in Piemonte per Indesit e per Berco e che ci offre la possibilità di tutelare il tessuto produttivo locale. Sicuramente non sarà una partita facile da giocare, vista sia la complessità della situazione biellese sia la tipologia di produzioni presenti in loco, la Regione però farà la sua parte”.

Porchietto ha concluso: “Continueranno invece in sede sindacale le trattative per costruire un piano sociale che renda, come richiesto dalla Regione, il meno impattante possibile gli effetti della chiusura sui lavoratori e sulle loro famiglie. Spetterà quindi a sindacati e azienda trovare le soluzioni migliori anche in termini di utilizzo degli ammortizzatori sociali”.

Scarica il PDF

news

martedì 17 ottobre 2017
Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte