ClaudiaPorchietto.itAttività e iniziative

Slow Food e Università del Gusto a IO Lavoro

14.03.2013

“C'é tutto un mondo da riscoprire per rilanciare l'economia reale e ricreare posti di lavoro persi: l'agro-alimentare e i vecchi mestieri artigiani legati ai prodotti delle terra”. Così ha esordito Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, parlando oggi alla manifestazione IOLAVORO di fronte a una platea di giovani, nel corso dell’incontro dedicato alle opportunità di sviluppo per l’occupazione nel settore agroalimentare. “La situazione di crisi che il nostro paese vive spinge i giovani verso la necessità di mettersi in gioco “per forza”. Il ritorno alla terra e al cibo è un’opportunità che sta recuperando valore e dignità, tenendo presente che l'economia che ruota attorno al cibo ha maturato negli anni un approccio complesso e multidisciplinare”.

Claudia Porchietto, Assessore al Lavoro e Formazione professionale della Regione Piemonte, a margine dell'evento ha dichiarato: "Dall'attuale crisi economica il Piemonte e l'Italia usciranno solo se sapranno lavorare a 360° sullo sviluppo di tutti i comparti produttivi, nessuno escluso. Proprio da questa convinzione nasce l'idea della partnership tra IOLAVORO e Slow Food. Un modo per superare l'ossessione che colpisce la provincia di Torino nel parlare, in modo quasi monotematico, della crisi dell'auto e dell'industria pesante. Una discussione assolutamente importante ma che rischia di porre in secondo piano tutti quei settori che ci stanno attorno e che possono offrire risposte concrete alla ricerca di lavoro dei nostri ragazzi. Uno fra tutti quello dell’agroalimentare  che solo nel 2011 ha avviato al lavoro oltre 45mila persone attraverso un indotto di filiera pari a oltre 6mila aziende”.

“La politica deve insieme alla società civile aiutare i nostri giovani a seguire i loro sogni e le loro aspirazioni – ha proseguito Claudia Porchietto, perché per avere una società compiuta è necessario far passare l'idea che c’è sviluppo solo se ognuno di noi lavora divertendosi e amando la propria occupazione. Un concetto e una filosofia che esemplifica in modo splendido il modello di società invocato da Petrini. La Regione Piemonte ha deciso proprio per tali ragioni di promuovere con l’Università di Scienze gastronomiche la creazione di percorsi di alta formazione rivolti a tutti quei mestieri che nel campo enogastronomico possono offrire una grande opportunità di sviluppo alle eccellenze nel nostro territorio. Un segnale forte per restituire dignità al lavoro manuale e per adottare politiche economiche dedicate alla tradizione del nostro territorio".

Scarica il PDF

news

martedì 17 ottobre 2017
Start

video

Intervento Claudia Porchietto sull'emergenza profughi

Una frase del mio intervento: "I pochi esempi che portano i media sui profughi sono quelli brillanti che però coinvolgono solo piccole

newsletter

Inserisci la tua mail per ricevere i comunicati ed essere aggiornato sulla mia attività politica

dai comuni

Tutte le novità, notizie e riflessioni riguardanti il tuo Comune di residenza segnalate dagli amici amministratori locali e dagli elettori. Uno spazio libero per il dibattito.

Piemonte